Dosio vigneti, nel cuore del Piemonte

E anche quest’anno un’altra famosa regione del vino italiana non manca a #bouquetdivino17: il Piemonte, rappresentato dalla cantina Dosio vigneti. Nata nel 1974 per passione e per hobby, l’azienda è oggi una realtà affermata nel panorama dei vini piemontesi di fama mondiale, con una produzione di notevole livello qualitativo. Si trova nella zona collinare di La Morra,…

Col D’Orcia

Qui giochiamo in casa visto il legame che la nostra Claudia ha con questa azienda. Visto che il #bouquetdivino17 si svolge in Toscana, non potevamo non invitare un’azienda storica di una dei territori di vino più famosi al mondo: Col d’Orcia – un’ azienda storica di Montalcino. L’azienda non è soltanto un produttore storico di…

Tenuta Bosco Albano, direttamente dal Friuli

Quest’anno abbiamo una new entry dal Friuli Venezia Giulia, una terra conosciuta soprattutto per i bianchi floreali: la Tenuta Bosco Albano. Un’azienda con 60 ha di proprietà, di cui 45 vitati nella zona della DOC Friuli Grave, dove viene seguita la filosofia che “il vino non si beve soltanto, si annusa, si gusta, si sorseggia…

Cantina 8380

Quest’anno sarà presente al #bouquetdivino17 anche la cantina Cantina 8380, fondata da due fratelli – Iacopo e Filippo Rossi – che con il loro spirito e coraggio, ma sopratutto con la loro passione e il loro lavoro quotidiano creano dei vini “capaci di stupire ed emozionare” – Un’emozione che naturalmente non ci vogliamo perdere.

La Parrina, ed è subito estate

“Atmosfera, Emozioni, Tradizioni e Sapore – Cuore di una terra a me così cara” A questa introduzione sull’ Antica Fattoria La Parrina di Franca Spinola non bisogna aggiungere altro, perchè esprime benissimo la sua passione e amore verso la terra che ama e dove coltiva i suoi vini, oli, cereali, frutta e verdura. E non…

Celestina Fè

E’ sempre bello avere una donna a capo di un’azienda vinicola e sia io che Claudia siamo sempre molto contente di avere tra i partecipanti a Bouquetdivino ragazze giovani e motivate, come  Moira Guerri, di Celestina Fè – Boutique winery in Tuscany. L’azienda è stata fondata da Moira nel 1999, quando lei aveva 24 anni…

Fattoria Mantellassi

“Labor omnia vincit” prendendo spunto da una famosa frase latina la Fattoria Mantellassi e nello specifico i due fratelli Aleardo e Giuseppe si impegnano al massimo per garantire l’eccellenza dei loro vini e grazie al loro sforzo iniziato nel 1960 loro sono ormai diventati una delle aziende più prestigiose della #Maremma. Ce ne siamo accorte lo scorso…

Flower power, non poteva mancare!

Ci hanno fatto un po’ penare sopratutto perché non sapevano se quest’anno potevano esserci causa di forze maggiori, ma quando ci hanno detto che invece avrebbe partecipato anche quest’anno, allora ci siamo tranquillizzate. Il “Flower Power” del Podere 414 non poteva mancare al #bouquetdivino17. Il Podere 414 con “la sua terra, le sue genti, i…

Le Mortelle, Antinori

Un’altra cantina storica toscana che ha investito nella Maremma non può mancare all’evento #bouquetdivino17: Le Mortelle Antinori Winery che appartiene appunto alla famiglia Antinori. La famiglia dal 1999 ha lavorato sia ai vigneti che alla nuova cantina “con la convinzione che l’area, ancora emergente nel panorama vitivinicolo italiano, sia altamente vocata alla produzione di vini…

Tenuta Ammiraglia

di Claudia Moritz Tranchida Oggi presentiamo una terza cantina che sicuramente non può mancare all’evento #bouquetdivino17, soprattutto perchè fa parte di una famiglia storica della produzione di vino in Italia: Cantina della Tenuta L’Ammiraglia, dei Marchesi de’ Frescobaldi: La Tenuta dell’Ammiraglia nasce in un territorio di grande potenzialità per la produzione di vini di alta…

Vignaioli di Morellino di Scansano

Scritto da Claudia Moritz Tranchida Cominciamo a presentarVi le cantine che stanno partecipando al #bouquetdivino17 – e naturalmente iniziamo con le due cantine storiche del #Morellino di Scansano che ci danno il loro supporto dall’anno scorso: Vignaioli del Morellino di Scansano. I Vignaioli perchè insieme ai loro soci rappresentano al massimo il proprio territorio: “Perché…